Puoi sembrare giovane con un lifting del viso e ancora più giovane con un innesto di grasso.

Novità: ora puoi eseguire l'innesto di grasso con il tuo lifting del viso!

Con l'avanzare dell'età, perdiamo volume del viso. Ciò è dovuto all'assorbimento osseo e anche alla perdita di grasso e muscoli del viso. In passato, il restyling si limitava al solo sollevamento di ciò che era caduto. Più recentemente, con una maggiore comprensione del processo di invecchiamento, è stata effettuata sempre più la sostituzione di questo volume perso con il grasso stesso del paziente. Dott. Zamarian esegue una piccola liposuzione in una delle zone migliori per la raccolta del grasso - nell'ordine: interno cosce, basso addome e, infine, fianchi -, prepara questo grasso, lavandolo e centrifugandolo, e separa il grasso in tre dimensioni: millifat, microfat e nanograssi. Ognuno ha una caratteristica diversa e anche un uso diverso nell'armonizzazione del viso.

Chirurgia plastica facciale

Le nostre espressioni facciali possono dire agli altri come ci sentiamo dentro e possono fare la differenza nella prima impressione che lasciamo, poiché i segni visibili dell'invecchiamento giocano un ruolo importante in quelle prime impressioni. Con l'avanzare dell'età la pelle perde elasticità e compattezza, inoltre fattori esterni come sole, fumo e gravità possono influenzare drasticamente il nostro aspetto. Rughe, solchi, cedimenti, zampe di gallina e pelle in eccesso su viso e collo possono farti sembrare più vecchio di quanto ti senti veramente, dando a tutti un'immagine di stanchezza.

Principalmente il cedimento, che diventa malvagio cancellando i bei contorni e angoli che avevamo in gioventù. Gli angoli e i contorni del viso, quando ben delimitati, rappresentano la bellezza e garantiscono giovialità. Indipendentemente dalla situazione in cui ci troviamo, che stiamo incontrando nuove persone o trascorrendo del tempo con amici e familiari, tutti noi vogliamo che il nostro viso appaia giovane, bello e riposato. Il lifting, noto anche come ritidoplastica e la chirurgia plastica del viso, permette di risaltare la bellezza del viso perduta negli anni, conservando sempre la struttura facciale e mantenendo le espressioni naturali, favorendo non solo il cambiamento estetico ma anche un grande cambiamento mentale, affinché il corpo possa entrare in equilibrio con la mente.

Ritidos, dal greco rhýstis o rhytidós, significa ruga. Presso la Clinica Zamarian di Londrina, il Dott. Walter Zamarian Jr., un chirurgo plastico che si distingue per il raggiungimento di risultati eccellenti, offre lifting della massima qualità per aiutarti a ottenere l'aspetto che desideri, con l'aspetto più naturale possibile. Può aiutarti a ridurre la prominenza di rughe, pieghe, cedimenti, pieghe e altri segni visibili dell'invecchiamento che possono oscurare la tua bellezza naturale. I risultati consentono notevoli cambiamenti nell'aspetto, lasciando un aspetto riposato e senza mostrare gli stigmi dell'intervento chirurgico.

Storia del lifting del viso

La storia della chirurgia plastica facciale è diventata alquanto oscura a causa della cultura del tempo. Molti interventi chirurgici al viso sono stati eseguiti a scopo di ricostruzione facciale, prima ancora di pensare di eseguire un intervento chirurgico per migliorare l'aspetto estetico del viso. Quando il lifting a scopo prettamente estetico ebbe il suo primo impulso, i medici dell'epoca lo considerarono come la "chirurgia della vanità" e lo stimarono poco, in quanto ritenuto banale , per creare rischi inutili e cercare di evitare le forze della natura, come le intemperie. Il primo intervento di chirurgia plastica estetica del viso fu eseguito a Berlino da Eugen Holländer nel 1901. Fu un periodo di grandi cambiamenti, ma i chirurghi plastici che padroneggiarono la tecnica non vollero divulgarla e la tennero sotto chiave. L'antica tecnica del lifting del viso consisteva in escissioni ellittiche della pelle in eccesso, praticate all'attaccatura dei capelli. Inoltre, la mancanza di antibiotici, che non era ancora presente nella vita delle persone, ha reso molto difficile la procedura, che spesso si è conclusa con qualche complicazione, come le infezioni.

La vecchia tecnica fu perfezionata all'inizio degli anni '50 da WA Swanker, attualmente nota come ritidectomia classica, che consisteva sostanzialmente in un grande lembo cutaneo rotante e in avanzamento, cioè prevedeva solo il riposizionamento dello strato sottocutaneo e della pelle del viso. Nel 1974 il dott. Tord Skoog ha deciso di osare ancora di più, portando avanti la tecnica con la descrizione e lo sviluppo della dissezione subfasciale. Due anni dopo, nel 1976, il dott. Mitz e il dott. Peyronie ha identificato e descritto lo SMAS (Superficial Muscular Aponeurotic System) che è lo strato fasciale che collega il muscolo frontale con il muscolo platisma, pubblicandolo poi al mondo, qualcosa di rivoluzionario. Dott. Owsley, nel 1977, ha realizzato una delle prime pubblicazioni che mostra i benefici del trattamento SMAS nel lifting. Tutto ciò ha consentito di elevare sempre di più gli standard della chirurgia del viso, con lo SMAS come principale obiettivo di correzione durante la procedura. Tra il 1970 e 1980, ci furono grandi discussioni sull'uso del lembo lungo o del lembo corto e su quale sarebbe stata la tecnica più vantaggiosa, non raggiungendo una conclusione esatta e concreta. Intorno al 1990, con molte ricerche e studi, vediamo il lifting del viso eseguito su piani più profondi con grande successo, come l'S-Lift - per casi meno complessi - e come Dott. Sam T. Hamra, che ha sviluppato il lifting del viso con distacco composto. Attualmente, con tutta la tecnologia a loro favore, i chirurghi plastici eseguono sempre più il lifting del viso, che è diventato una procedura chirurgica molto sicura ed efficace. Sebbene questo intervento chirurgico abbia la sua procedura sviluppata più di un secolo fa, è stato solo di recente, circa 25 anni fa, che ha acquisito forza e le sue tecniche sono migliorate. Attualmente, il lifting del viso è uno degli interventi di chirurgia plastica più eseguiti in Brasile.

Il profilo gioviale

Il parametro di ciò che è considerato l'ideale da raggiungere con il lifting del viso è il profilo giovane. Tuttavia, è importante ricordare che, trattandosi solo di un parametro, durante la procedura, il Dott. Zamarian migliora solo i lineamenti sulla base di questo profilo giovanile, ma senza alterare la struttura e l'espressione naturale del paziente, in modo che i risultati siano naturali. Un profilo giovanile mostra una mascella forte che si separa dal collo fornendo un'ombreggiatura lungo il bordo inferiore. L'angolo cervicomentale deve essere di 90 gradi o meno con l'osso ioide posizionato all'apice, sul piano o sopra il piano della mandibola. Questo, a sua volta, dovrebbe essere ben delimitato tra il viso e il collo. In questo profilo giovanile descritto, l'individuo non dovrebbe avere molte rughe del viso, cedimenti o solchi molto profondi.

Segni dell'invecchiamento del viso che possono essere migliorati

Una domanda frequente da parte dei pazienti riguarda i segni dell'invecchiamento che trarranno beneficio dalla chirurgia del lifting. Dott. Zamarian spiega che i pazienti hanno un diverso modello di invecchiamento, che può essere determinato dalla genetica, dal supporto osseo e da altri fattori esterni. Tuttavia, alcuni dei segni dell'invecchiamento facciale colpiscono in generale tutti i pazienti. La maggior parte dei segni dell'invecchiamento che possono essere migliorati con il lifting del viso sono:

  • ptosi (abbassamento) della coda del sopracciglio;
  • pelle in eccesso sopra le palpebre;
  • solco palpebrale superiore molto profondo;
  • cedimento e rughe sulle palpebre inferiori;
  • Sacche di grasso sulle palpebre inferiori;
  • occhiaie;
  • Ptosi del mediofacciale (guance) - ptosi del tessuto malare;
  • cedimento generalizzato della pelle;
  • solco nasolabiale o "baffi cinesi";
  • rughe periorali, cioè intorno alla bocca, come il "codice a barre";
  • abbassare gli angoli della bocca;
  • solco lipomentale ("burattino");
  • tessuti che cadono sopra la mascella ("bulldog")
  • perdita di definizione, cedimenti e accumulo di grasso nel collo;
  • fasce platino.
  • Associazione di lifting a fronte di altri interventi chirurgici

    È molto comune che il paziente, quando considera di sottoporsi a lifting del viso, considerare anche l'associazione di altri interventi e procedure di chirurgia plastica non chirurgico. Proprio perché la chirurgia facciale presenta alcune limitazioni, alcuni pazienti che desiderano ottimizzare ulteriormente i risultati finiscono per associare altre procedure, come ad esempio:

    Pazienti con un buon profilo per la chirurgia del viso

    Il candidato ideale per il lifting non fuma, mira a risultati realistici, ha buone demarcazioni e struttura ossea, ha l'osso ioide ben posizionato, buona elasticità della pelle e poco grasso sottocutaneo. Ovviamente non tutti i pazienti soddisfano questo profilo atteso, ma a questo servono, tra l'altro, le diverse tecniche da utilizzare. I pazienti che fumano riceveranno raccomandazioni per fermare la dipendenza quindici giorni prima e quindici giorni dopo l'intervento chirurgico e dovranno ricevere cure speciali durante il lifting. Se il paziente presenta una significativa asimmetria, il Dr. Zamarian spiegherà i possibili trattamenti, che richiederanno tecniche diverse per ogni caso.

    Indicazione

    La chirurgia viene eseguita sia su donne che su uomini che avvertono un certo disagio in relazione al proprio viso a causa di cedimenti, solchi profondi, rughe, ecc. Spesso, l'invecchiamento precoce può portare a un aspetto stanco che non corrisponde all'età effettiva del paziente. Il lifting è il trattamento individualizzato più importante, benefico ed efficace per i pazienti di età superiore ai 35 anni che desiderano migliorare i cambiamenti del viso dovuti all'invecchiamento. Inoltre, i pazienti che hanno le guance cadenti e cadenti, così come quelli che hanno perso i bei contorni del viso, come lo zigomo, la demarcazione della mascella e che hanno perso il contorno dell'angolo cervicomentale, che hanno rughe sottili intorno alle labbra, agli occhi e il mento, che ha la pelle in eccesso negli occhi e tasche grandi, sopracciglia cadenti, tra gli altri possibili segni dell'invecchiamento, sono ottimi candidati per il lifting del viso. Non solo per l'invecchiamento, ma il lifting del viso offre anche la correzione di importanti cedimenti derivanti da una massiccia perdita di peso. Quando si perde molto peso, il paziente inizia ad avere la pelle in eccesso su tutto il corpo, di conseguenza anche sul viso, che appare cadente e stanco. Quindi, nel complesso, il dott. Zamarian consiglia il lifting del viso in caso di segni significativi dell'invecchiamento del viso (cedimento, rughe, solchi profondi, ecc.) della pelle.

    Pazienti che necessitano di cure speciali

    Ci sono alcuni casi in cui i pazienti che desiderano sottoporsi a un intervento chirurgico al viso sono in qualche modo limitati da alcuni fattori. Dott. Zamarian spiega che alcuni pazienti, perché portatori di determinate malattie, o perché si trovano in condizioni di salute sfavorevoli, necessitano di cure particolari. I pazienti con diabete non controllato, con CVD, che fanno uso di steroidi, che hanno pressione sanguigna alta incontrollata, storia psichiatrica o sono dipendenti dalle sigarette (fumo), devono essere osservati con molta attenzione . Questi fattori non impediscono al paziente di sottoporsi al lifting, tuttavia, richiede che sia il paziente che il chirurgo plastico ne siano consapevoli. In questi casi, prima di eseguire l'intervento, il Dott. Zamarian fornisce alcuni consigli, come:

    Vantaggi

    Non solo il paziente migliora l'autostima e la fiducia in se stesso dopo aver eseguito il lifting del viso, ma ci sono anche alcuni incredibili cambiamenti nell'aspetto dell'intero viso e collo . Tutti i segni dell'età che possono giovare costituiscono un insieme importante per restituire al paziente un viso giovane e attraente. C'è un altro vantaggio più complesso da definire: solleva i tessuti che erano flaccidi e pendenti sul viso, migliorando il volume del terzo medio e superiore del viso, lasciando il terzo inferiore più stretto, producendo il "triangolo gioviale" del viso . Questo intervento è un trattamento che porta risultati che nessun altro può. Il viso, che prima appariva flaccido e stanco, a forma di triangolo senile, caratteristico dei pazienti più anziani, ha ancora una volta un bel contorno facciale, angoli ben definiti e delimitati.

    Limiti

    Contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, il lifting del viso non è progettato per migliorare la qualità della pelle e non ha alcun effetto sulla qualità della pelle. È indicato per correggere cedimenti, ptosi e atrofie dei tessuti facciali. Pertanto, è importante ricordare che non è un trattamento per discromie, rughe, cheratosi attiniche (macchie solari), pieghe molto profonde, tra gli altri antiestetici difetti che coinvolgono la qualità della pelle. È chiaro che rughe sottili, pieghe e alcune irregolarità hanno un importante miglioramento con la chirurgia plastica del viso, poiché tira i muscoli e rimuove la pelle in eccesso. Tuttavia, possono rimanere alcuni solchi profondi, pieghe e rughe. Per i pazienti che hanno subito questo intervento chirurgico e desiderano comunque un miglioramento della qualità della pelle, il Dr. Zamarian indica trattamenti con peeling chimici, applicazione di Botox o addirittura riempimento con Restylane a seconda dei casi. Esistono numerose procedure che possono essere associate al lifting del viso.

    Differenziale dal lifting del viso eseguito dal Dr. Walter Zamarian Jr.

    Abbinamento facciale con grasso

    Il grasso ha la capacità di ripristinare il volume perso al viso durante il naturale processo di invecchiamento. Inoltre, questa meraviglia riesce a migliorare la qualità della pelle sotto la quale si innesta, ringiovanendo il viso nel suo insieme. È un complemento moderno e indispensabile per ottenere il miglior risultato possibile in un lifting, la cui pelle è rugosa e priva di servizio. Una completa comprensione di come avviene l'invecchiamento è necessaria per capire che questo innesto di grasso è la ciliegina sulla torta che mancava alla vecchia tecnica del lifting con il trattamento SMAS. "Il grasso è oro!" - riassume il dott. Zamariano.

    Volume e tensione

    La tendenza del lifting del viso è quella di fornire risultati sempre più naturali. Un uso moderato del volume e della tensione è essenziale per ottenere buoni risultati. Dott. Zamarian, sempre valorizzando la naturalezza e la soddisfazione del paziente, ridistribuisce e dona volume al viso, oltre ad eseguire delicate pieghe (piccole pieghe), fornendo una leggera tensione nei muscoli. Quando il chirurgo plastico usa solo la tensione della pelle, finisce per usarla in eccesso, lasciando il viso molto “stirato”, risultando in un viso artificiale senza espressioni. Inoltre, la mancanza di buon senso può portare a grandi distorsioni e antiestetiche cicatrici.

    Minimamente invasivo

    Dott. Zamarian non utilizza il lifting profondo o con distacco, poiché sono tecniche molto invasive, che prolungano i tempi di recupero e possono comportare rischi elevati per il paziente, come danni ai nervi. . Pertanto, il dott. Zamarian utilizza la plicatura dello SMAS e il platisma, tecniche minimamente invasive che forniscono ottimi risultati e non richiedono lunghi tempi di recupero.

    Esperienza e bravura del chirurgo plastico

    Lo scopo del lifting del viso è quello di migliorare l'aspetto del paziente e non lasciarlo apparire disarmonico o stigmatizzato dall'aver subito un intervento chirurgico. Un uso eccessivo della tensione, un'asportazione eccessiva del grasso, alterazioni troppo radicali ed evidenziare solo una zona del viso, lasciando da parte le altre, possono risultare in un risultato tutt'altro che naturale. Dott. Zamarian spiega che il viso deve essere analizzato e manipolato insieme a tutti i suoi elementi, insieme al corpo, perché partire da un'analisi individuale di ogni elemento può far sembrare i risultati non armonici e naturali.

    Atrofia e cedimenti

    Il processo di invecchiamento non comporta solo il rilassamento dei tessuti e della pelle, ma comporta anche l'atrofia dei tessuti, in particolare del tessuto adiposo, in alcune aree. Il raffinato senso estetico del chirurgo conta molto nella valutazione del paziente. Nel rilevare i problemi e i difetti da correggere, ci sono pazienti che sono stati molto ben serviti dalla correzione mediante la sottile rimozione del grasso, mentre altri casi possono richiedere l'aumento del volume di alcune regioni con grasso, quando è atrofizzato. Dott. Zamarian valuta meticolosamente il paziente durante la consultazione in modo che possa rilevare con precisione il difetto del paziente. Da lì, con il suo raffinato senso estetico e la profonda conoscenza dell'anatomia, inizia a decidere quali manovre e tecniche dovrà utilizzare.

    Preoperatorio

    La domanda

    La consulenza pre-operatoria è essenziale affinché il paziente possa conoscere meglio il chirurgo plastico e conoscere l'anatomia e i desideri del paziente. È in questo momento che il paziente deve conoscere il chirurgo e scoprire se è davvero specializzato e certificato per lavorare nella zona. Tutti i dubbi dovrebbero essere chiariti, le ansie e le paure sull'intervento dovrebbero essere risolte. Il paziente deve essere fiducioso e deciso che si sottoporrà a un intervento di lifting, che lo trasformerà, creando armonia tra corpo e anima.

    Farmaci che dovrebbero essere sospesi

    Integratori, medicinali a base di erbe, vitamina E, Ginkgo Biloba, tè verde, medicinali da banco, ecc. Questo sembra abbastanza innocuo, ma potrebbe non esserlo, per qualcuno che sta per subire un intervento chirurgico di lifting. Ci sono alcuni farmaci che il Dr. Zamarian ne consiglia la sospensione quindici giorni prima e quindici giorni dopo l'intervento chirurgico, poiché interferisce direttamente con la coagulazione del sangue, i sedativi, l'anestesia, l'adrenalina e soprattutto la guarigione del paziente. Anche i medicinali che sembrano “innocui”, come quelli naturali, possono avere le loro restrizioni. Pertanto, è molto importante che il paziente informi il suo chirurgo plastico di tutti i farmaci che sta assumendo. Questi sono alcuni dei farmaci che dovrebbero essere sospesi:

    Esami

    Così che il dott. Zamarian può valutare la salute del suo paziente, così come le condizioni in cui si trova, richiederà alcuni esami essenziali per la sicurezza durante la procedura, senza esporre il paziente a rischi che coinvolgono la sua salute. Deve conoscere le condizioni del suo paziente, affinché tutto vada bene durante l'intervento.

    Dott. Zamarian richiede i seguenti esami:

    È fondamentale effettuare gli esami per eseguire la chirurgia plastica, in quanto ci permettono di scoprire cambiamenti che potrebbero mettere a rischio il paziente o il risultato.

    L'intervento chirurgico

    Prelievo, preparazione e innesto del grasso

    La routine di un lifting eseguito dal Dr. Zamarian è cambiato. Oggi inizia l'intervento chirurgico eseguendo una piccola liposuzione - il più delle volte eseguita sull'interno coscia -, preparando il grasso lavandolo e centrifugandolo e separando il grasso in tre dimensioni: nanofat, microfat e milligrammo. Ognuno avrà una funzione specifica e sarà innestato in determinate regioni del viso, secondo le esigenze di ogni paziente. Questo passaggio precede il lifting stesso e migliora notevolmente i risultati del lifting.

    Durante un intervento chirurgico al viso, il Dr. Zamarian esegue incisioni all'interno dei capelli e nelle pieghe naturali del viso. Quindi la pelle viene separata dal grasso sottostante e dal tessuto muscolare. La liposuzione del sottomento viene eseguita per migliorare il contorno del collo. Quindi, i tessuti profondi vengono riposizionati e, infine, viene rimossa solo la pelle in eccesso, lasciando un risultato naturale e duraturo.

    Il lifting circolare o il round lifting di Pitanguy

    Il professor Ivo Pitanguy, rinomato chirurgo plastico e autore della famosa tecnica chiamata round lifting, o round lifting, descrive il suo tecnica con i dettagli, sottolineando la necessità di un senso di trazione dal trago al tubercolo di Darwin e la rotazione posteriore del lembo per migliorare il collo e il suo avanzamento anteriore per diminuire il passo all'attaccatura dei capelli. Dott. Zamarian usa la tecnica che appreso con il professor Ivo Pitanguy, con la plicatura di SMAS, ottenendo ottimi risultati a Londrina, Paraná, Brasile.

    L'incisione

    Nella chirurgia plastica del viso, l'incisione può essere suddivisa in tre segmenti:

    È importante ricordare che l'intera incisione del viso è posizionata in modo tale da mantenere la naturalezza del risultato, rendendolo allo stesso tempo poco appariscente e nascosto. Pertanto, non è la cicatrice di questo intervento chirurgico che infastidisce i pazienti nel periodo postoperatorio.

    La plicatura del SMAS

    Nella maggior parte dei casi, il dott. Walter Zamarian Jr utilizza la tecnica di plicatura del SMAS. È uno degli approcci più eseguiti e con il più alto tasso di soddisfazione tra i pazienti sottoposti a lifting facciale. Inoltre è molto più efficace di un semplice lifting eseguito solo nella parte sottocutanea e meno invasivo di una ritidectomia con distacco composto, che espone il paziente ad alti rischi di danno al nervo facciale. Il lifting con plicatura dello SMAS è una delle tecniche più efficaci per correggere la ptosi (cascante) del profondo piano del terzo medio del viso e della piega nasolabiale, favorendo una buona elevazione dell'angolo della bocca, che prima era cadente, e migliorando la definizione del contorno e degli angoli facciali, in particolare della mascella e del collo. Tutto ciò è dovuto al fatto che consiste nella trazione del SMAS, e questo, a sua volta, favorisce un sostegno più duraturo del viso. L'attrazione del SMAS riduce la necessità di eccessiva tensione sulla pelle del viso, evitando così risultati con un aspetto artificiale, con pelle tesa. Uno dei migliori vantaggi che questa tecnica offre è l'ischemia tissutale minima, cioè limita a malapena l'afflusso di sangue ai tessuti e, di conseguenza, riduce quasi a zero le possibilità di incidenza di epidermolisi e cancrena del lembo cutaneo distaccato. In sintesi, il lifting con plicatura dello SMAS è una tecnica sicura che permette la sospensione delle strutture profonde di del viso, garantendo un buon recupero postoperatorio, con una bassa incidenza di complicanze e risultati duraturi.

    Collo

    Molti pazienti hanno un rilassamento significativo sia della pelle che dei muscoli del collo. Oltre alla trazione laterale del muscolo platisma, che riveste internamente il collo insieme allo SMAS, il Dott. Zamarian sceglie spesso di fare un'incisione complementare nel sottomento (sotto il mento) per approssimare medialmente le fasce platismatiche, sezionando (tagliando) le fasce muscolari e persino rimuovendo un triangolo da ciascuna fascia, per evitare che si ripetano. Ciò si traduce in un miglioramento dell'angolo del collo e un'elevazione del pavimento sottomentoniero, consentendo un risultato più raffinato di questo intervento. Inoltre, la liposuzione del collo riduce il grasso accumulato negli anni e migliora il contorno della mascella.

    Fronte

    La fronte, o regione frontale, può essere affrontata insieme al lifting del viso, per gestire le seguenti strutture:

    Le rughe anteriori possono essere causate da un muscolo frontale troppo forte, che con il passare degli anni provoca rughe profonde. Questo muscolo può essere indebolito con un intervento chirurgico di lifting, con conseguente attenuazione delle rughe e impedendo loro di aumentare. Se le rughe sono già molto profonde, possono essere ammorbidite, ma non eliminate del tutto.

    Le rughe glabellari possono essere verticali, denotando un aspetto di ferocia e serietà, causate dai muscoli corrugatori, oppure orizzontali alla radice del naso, causate dal muscolo procero. In entrambi i casi il trattamento consiste nell'indebolimento dei muscoli riferiti, mirando ad attenuare i segni dell'azione esagerata di questi muscoli.

    L'elevazione delle sopracciglia può essere ottenuta rilasciando in profondità i tessuti laterali e i legamenti che tengono le sopracciglia in posizione o le abbassano. Con questo rilascio, sono libere di ottenere un sollevamento nella coda delle sopracciglia, risultando in un'espressione meno triste e meno stanca da parte del paziente.

    L'approccio della fronte nel lifting facciale viene eseguito solo quando necessario e quando la fronte del paziente non è troppo lunga.

    Palpebre

    Come procedura complementare al lifting del viso, la chirurgia palpebrale (blefaroplastica) può essere eseguita ed è un fattore importante per un risultato completo, poiché le palpebre rappresentano circa il 60% del il risultato di questo intervento chirurgico.

    Può essere trattata solo la parte superiore, inferiore o entrambe, e la pelle in eccesso o le sacche di grasso possono essere rimosse, quando necessario, ottenendo un aspetto più riposato e giovane.

    Rughe sulle labbra

    Le rughe delle labbra sono più comuni sulle labbra superiori e possono essere migliorate in tre modi: innesto di grasso, dermoabrasione o riempimento con acido ialuronico. Il trattamento dermoabrasione consiste nella levigatura e migliora definitivamente le rughe, purché non troppo profonde, ma può provocare discromie (pelle più bianca rispetto al resto del viso). Il riempimento con acido ialuronico non ha l'inconveniente delle discromie, ma va riapplicato ogni 18 mesi circa.

    Postoperatorio

    Dott. Zamarian ha alcune raccomandazioni per i suoi pazienti al fine di avere una guarigione regolare e pacifica, senza sorprese. Sono:

    Entro un mese dopo l'intervento, puoi dormire su un fianco ed eseguire leggeri sforzi fisici. A due mesi, puoi svolgere qualsiasi sforzo fisico, prendendoti cura del sole. Si consiglia di evitare il sole per tre mesi. Tra tre e sei mesi, puoi prendere il sole dall'inizio mattina e sera, e dopo sei mesi non c'è più alcun pericolo che il sole macchi la pelle o le cicatrici.

    Il lifting del viso negli uomini: la barba

    Come appare la barba nei pazienti maschi che hanno un lifting del viso Dott. Zamarian spiega che l'intervento chirurgico che esegue non lascia la barba all'interno dell'orecchio, poiché esegue un'incisione pre-tragale, che lascia la cicatrice del lifting davanti al trago . Tuttavia, poiché la maggior parte dei pazienti ha molta pelle nella zona del collo, ciò può comportare una piccola barba dietro il lobo dell'orecchio dopo l'intervento chirurgico. Il più delle volte, i pazienti finiscono per adattarsi: si radono fino alla regione dietro l'orecchio. In alcuni casi, quando il paziente si sente a disagio con questo cambiamento nella rasatura, è possibile eseguire la depilazione laser in questa regione.

    Depilazione laser

    La scelta dell'epilazione laser dopo un intervento chirurgico al viso dovrebbe tenere conto di alcuni dettagli:

    Minilifting del collo (minilifting cervicale)

    Quando il viso non mostra ancora i segni del tempo, ma il collo ha pelle o grasso in eccesso, puoi eseguire una procedura solo per curare il collo, il minilifting, che ripristina il contorno del collo, corregge i cedimenti e ne ripristina l'aspetto giovanile. Il chirurgo plastico Dott. Zamarian, esegue un intervento chirurgico di minilifting, cervicale per ridurre al minimo gli effetti del tempo sul collo, ripristinandone il contorno, conferendo maggiore tensione al muscolo platisma che lo compone.

    Valutazione di un paziente con collo cadente

    Durante il consulto medico con il chirurgo plastico a Londrina, Paraná, Brasile, il dott. Walter Zamarian Jr., valuterà se c'è:

    La chirurgia plastica del minilifting del collo

    Si inizia con il paziente in anestesia generale. Quindi, le incisioni vengono praticate dietro le orecchie, proseguendo in avanti appena vicino ai lobi delle orecchie, in modo che non siano dirette all'indietro alla fine dell'intervento. Il distacco della pelle inizia dietro le orecchie e poi davanti, sul collo. La liposuzione del sottomento (doppio mento) è associata nel collo ad una cannula molto sottile per evitare traumi e paresi psichica. Subito dopo viene inciso il sottomento (incisione sotto il mento), con distacco anche in questa regione. Si eseguono suture con fili di Vicryl 4-0 riassorbibili sul sottomento per unire le fasce del muscolo platisma (chiudendo le famose pieghe del doppio mento) e si sutura anche lateralmente, sotto le orecchie, tirando lateralmente il muscolo platisma, dando una nuova tensione al muscoli del collo, ripristinandone il contorno. Quindi viene rimossa la pelle in eccesso dietro le orecchie. Il risultato è un collo giovane, con il contorno restaurato, senza cicatrici visibili, con le fasce platismatiche ravvicinate.

    Qual è la differenza tra il lifting completo del viso e il minilifting?

    Fondamentalmente, il minilifting è un terzo del lifting del viso. Che cosa significa? Il lifting cervico-facciale (completo) è composto da una cicatrice che inizia nella regione temporale (per curare l'angolo degli occhi), si estende davanti alle orecchie (per curare il terzo medio del viso) e prosegue dietro le orecchie (per il trattamento del collo). Pertanto, il minilifting cervicale è composto solo dalla componente dietro le orecchie, per il trattamento del collo, lasciando il terzo medio del viso e la regione degli angoli degli occhi e sopracciglia non trattate. Ha, quindi, la sua principale indicazione in pazienti che presentano flaccidità o rughe del collo, o bande di platisma (pieghe verticali del collo), con il viso poco o niente flaccido.

    Il candidato per il minilifting del collo

    Come accennato in precedenza, il minilifting del collo è per i pazienti che hanno un viso sodo ma un collo sproporzionatamente cadente. Questo intervento ha lo scopo di rimuovere la pelle in eccesso dal collo, dare più compattezza al collo con il trattamento dei muscoli cervicali, ammorbidire o eliminare le bande visibili del muscolo platisma, ammorbidire le rughe del collo (ma raramente eliminarle completamente), ripristinare il contorno della mascella ed elevare i tessuti del collo per ripristinare l'angolo cervicale, presente in gioventù. Vale la pena ricordare che questo intervento chirurgico non promuove risultati al di sopra della mandibola, e per questo sarebbe necessario un completo lifting, chiamato cervicofacciale.

    Postoperatorio del minilifting cervicale

    L'intervento viene eseguito dal Dott. Zamarian in sala operatoria in anestesia generale, e il paziente potrebbe essere dimesso il giorno successivo, dopo la rimozione del drenaggio. Il periodo che segue dopo l'intervento è abbastanza tranquillo, indolore e con un po' di gonfiore, e possono comparire alcuni segni di ecchimosi (viola), soprattutto al quinto giorno. La medicazione utilizzata in sala operatoria viene rimossa il giorno successivo, quando il paziente può fare la doccia. Si consiglia di dormire un mese sulla schiena, senza sforzo fisico e palestra. Il cibo deve essere pastoso per circa quattro giorni, in modo da non forzare i muscoli lavorati. Puoi mangiare pesce, carne macinata, carne ben cotta, purea, riso, fagioli, ma niente di difficile da masticare.

    L'importanza del trattamento delle fasce muscolari del platisma

    Con l'età, il collo perde la sua definizione. La parte della mandibola dove cadono i tessuti (Bulldog) viene trattata con liposuzione con una sottile cannula per ripristinare il contorno della mandibola. Il collo stesso presenta un aumento della flaccidità muscolare (platisma) che deve essere trattata durante il minilifting cervicale per ottimizzare i risultati.

    Il platisma è un muscolo piatto che ricopre le strutture profonde del collo e che normalmente presenta uno iato nella linea mediana, cioè uno spazio tra il platisma destro e sinistro nella parte centrale del collo. Il cedimento del muscolo platisma provoca la presenza di due pieghe verticali (una a destra e una a sinistra) nel collo di alcune persone. Durante il minilifting del collo, attraverso un'incisione nel sottomento (sotto il mento), la regione centrale del collo viene staccata e le fasce vengono unite medialmente con Vicryl 4-0 . Questo fa scomparire le pieghe, oltre ad elevare l'intero sottomento, facendo alzare la "screpolatura" e avere un aspetto più giovanile.

    Allo stesso modo, durante il distacco laterale nel minilifting per rimuovere la pelle in eccesso dietro le orecchie, viene eseguita un'altra plicatura laterale del platisma (una per lato) per dare maggiore compattezza al collo e mostrare meglio il risultato della plicatura mediana.

    Senza il trattamento del muscolo platisma, il risultato sarebbe inferiore, lasciando le restanti pieghe verticali e non elevando sufficientemente il sottomento. La plicatura laterale aiuta anche con la rimozione della pelle, poiché consente una maggiore rimozione della pelle in eccesso.

    Alcuni pazienti riferiscono un miglioramento del russamento, molto probabilmente perché avevano una flaccidità del collo molto significativa che interferiva con il pavimento della bocca. Nonostante ciò, questo intervento chirurgico non è destinato al trattamento del russamento o dell'apnea notturna, che è solo un beneficio occasionale.

    Linfodrenaggio

    Dott. Zamarian consiglia un'équipe di fisioterapisti che si occupano di linfodrenaggio ed endermologie che, in caso di minilifting del collo al quinto giorno .

    Lifting delle sopracciglia

    Con il passare del tempo, i tessuti del viso si allentano, provocando la caduta di alcune strutture, comprese le sopracciglia (o le sopracciglia). L'abbassamento delle sopracciglia si traduce in un aspetto triste e opaco. Come procedura autonoma o in aggiunta alla chirurgia plastica delle palpebre o del viso, il lifting del sopracciglio Londrina può essere eseguito con una piccola incisione vicino alle sopracciglia (Mini Castagne) o con un'incisione all'interno dei capelli, a seconda dei casi. Di conseguenza si riduce il peso dei tessuti sulle palpebre superiori, oltre ad avere un aspetto più giovane e luminoso, senza cicatrici visibili.

    Concetti estetici e valutazione delle sopracciglia

    Durante il consulto con il chirurgo plastico Dott. Walter Zamarian riguardo al lifting delle sopracciglia in Brasile, valuterà, tra le altre cose, i seguenti aspetti delle tue sopracciglia:

    Trattamenti disponibili per il lifting delle sopracciglia

    Botox

    Il botox è in realtà il trattamento più semplice per sollevare le sopracciglia basse o abbassare le sopracciglia molto alte che creano uno sguardo spaventato. Allo stesso modo, il Botox può dare l'effetto di sollevamento, principalmente sulla parte laterale delle sopracciglia (detta anche coda delle sopracciglia), quando si evita l'applicazione più laterale del Botox.

    Vantaggi di Botox
    Svantaggi del Botox

    Mini Castagne e Castagne

    La tecnica Castañares è stata descritta per la prima volta dal suo ideatore, il chirurgo plastico Salvador Castañares nel 1964, e consiste nella rimozione di un fuso cutaneo vicino alla parte superiore delle sopracciglia, con una maggiore rimozione nella regione laterale, che provoca un maggiore effetto lifting della coda delle sopracciglia. I risultati della tecnica di Castañares sono sempre stati indiscutibilmente eccellenti, con l'unica reticenza cicatriziale che poteva essere un po' evidente, soprattutto sulla parte mediale (più centrale) delle sopracciglia. Chirurghi plastici di Campo Grande – MS, Dott. Giovanni Pires Viana e il Dott. Giovanni André Pires Viana ha brillantemente trasmesso al Dr. Zamarian la tecnica di sospendere solo la coda delle sopracciglia che chiamavano Minicastañares, dove la rimozione della pelle viene eseguita solo sul lato delle sopracciglia, lasciando così meno cicatrici e risolvendo il problema principale, che è la sospensione della parte laterale delle sopracciglia le sopracciglia. Dott. Zamarian non usa molto spesso la tecnica Castañares, ma usa la tecnica Mini Castañares sopra descritta per la sospensione della coda del sopracciglio quando indicato.

    Vantaggi di Minicastañares per la sospensione delle sopracciglia
    Svantaggi di Minicastañares come procedura isolata per la sospensione delle sopracciglia

    Altri tipi di lifting

    Minilifting temporale

    Il minilifting temporale fa parte del lifting deli viso, essendo quella che effettua la trazione e la conseguente elevazione dei tessuti sulla parte laterale delle sopracciglia. Quindi, un minilifting temporale, con rimozione della pelle all'interno del pelo, provocando un effetto di riposo sul lato degli occhi. La domanda sulla tecnica è che più la pelle è lontana dall'area in cui si desidera ottenere il risultato, più basso è il risultato nella regione target, cioè un intervento chirurgico con incisioni lontane dal sopracciglio tende ad avere meno risultati rispetto a Minicastañares , per esempio.

    Lifting frontale (lifting coronale)

    Durante la chirurgia plastica del viso, puoi unire le incisioni nella regione frontale, tre dita all'interno dei capelli ed eseguire il lifting frontale. In questa tecnica si ottiene il risultato completo, trattando i muscoli frontali, procerus, corrugatori, elevando l'intero sopracciglio e non solo la regione caudale o laterale, insomma è un importante complemento al lifting cervicofacciale che tratta efficacemente il terzo superiore del viso, nei pazienti indicati. Poiché è un intervento chirurgico più ampio di Minicastañares, viene eseguito in un centro chirurgico. L'unico aspetto negativo possibile è il possibile prurito (prurito) dall'incisione coronale nella parte superiore del cuoio capelluto, che si verifica nel 10% dei casi del Dr. Zamarian, ma migliora fino a sei mesi. I risultati sono ottimi, come il Minicastañares, e la migliore tecnica indicata per ogni paziente viene scelta dal Dr. Zamarian insieme al paziente durante la visita presso la clinica Zamarian a Londrina, Paraná, Brasile.

    Chiama ora e fissa un appuntamento per lifting del viso

    Pianifica il tuo appuntamento per un lifting del viso con il Dr. Walter Zamarian Jr., specializzato in ringiovanimento facciale a Londrina, Paraná. Contatta la Clínica Zamarian e parla con uno dei nostri segretari, che sarà lieto di assisterti e rispondere alle tue domande prima della tua valutazione.

    Sei pronto per questo nuovo cambiamento? Chiama ora e fissa un appuntamento!

    Pianifica il tuo appuntamento per un lifting del viso in Brasile con il Dott. Walter Zamarian Jr.

    +55-43-99917-9779

    Chirurgo plastico in Brasile

    walter@drzamarian.com

    Rua João Wyclif, 111, Sala 1702
    Londrina - PR
    CEP 86050-450
    Brasile

    +55-43-99917-9779



    Segui su Instagram: @walterzamarianjr


    English US | Français | Italiano | Português | English UK